Rischio sismico nelle scuola: “Serve mappa ministeriale aggiornata

Il M5S ha presentato alla Camera un’interrogazione parlamentare per chiedere al governo, con l’avvio del nuovo anno didattico, la messa in sicurezza urgente degli edifici scolastici e l’aggiornamento in tempo reale del database ministeriale nato con il progetto Scuola in chiaro.

Senza voler allarmare, invito tutti i genitori a visitare il sito http://cercalatuascuola.istruzione.it, inserire il nome dell’Istituto scolastico, cliccare sulla sezione “Edilizia”, procedere selezionando la voce “Dati di dettaglio”, sottovoce “Vincoli” e valutare direttamente lo “stato di salute antisismico” delle scuole dove sono iscritti i propri figli.

I dati che ad oggi emergono sono riferiti all’anno scolastico 2014 e 2015  non sono rassicuranti ed interessano purtroppo anche l’Umbria. Basta sfogliare il sito, fare una ricerca, per esempio tra gli Istituti comprensivi di Perugia, che contano scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado oppure tra le scuole superiori del capoluogo, per vedere che o non sono disponibili i dati o che la stragrande maggioranza degli edifici, a fronte di un rischio sismicità medio alto, non è adeguata alla normativa tecnica antisismica.

Appare evidente soprattutto dopo il terribile terremoto che il 24 agosto scorso ha colpito l’Italia centrale tra cui l’Umbria, che occorre aggiornare la mappa ministeriale, avviare e completare in tempi celeri la messa in sicurezza antisismica delle nostre scuole.

Lascia un Commento