No OGM

La coltivazione della Soia o del Mais ogm, è ASSOCIATA all’uso di un veleno (diserbante) che si disperde nel terreno, inquina le falde e vi è il sospetto che produca forme tumorale negli agricoltori. E’ noto anche che le piante trans-geniche disperdono il loro polline nell’ambiente, interagendo, non si sa ancora con che danni, con altre specie sia animali che vegetali. 
Che cosa puo’ accadere nel tempo al nostro vasto patrimonio della biodiversità agricola? Al momento non sembrano interagire con il nostro organismo, ma la loro ingestione a lungo termine cosa potrà causare? 
Nessuno vuole fermare la ricerca su questo campo, ma da qui a “state sereni” ce ne corre. 
Per questo, alla semina in campo aperto noi diciamo NO. Fallo anche tu, aderisci alla campagna : www.italiaogmfree.org

Lascia un Commento