Europa

Ancora globalizzazione con la Cina economia di mercato

L’Organizzazione mondiale del commercio (OMC) è stata istituita attraverso gli Accordi di Marrakech il 15 aprile 1994, durante l’Uruguay Round, trasformando il precedente Accordo generale sulle tariffe doganali e il commercio denominato GATT (General Agreement on Tariffs and Trade) in un’organizzazione internazionale dotata di personalità giuridica. La governance dell’OMC si divide in organi amministrativi e organi decisionali, che rappresentano gli Stati ...

Leggi Articolo »

Il commercio internazionale e l’Europa

Il commercio internazionale riguarda lo scambio di beni, merci e servizi tra paesi. Nella letteratura economica e nelle statistiche si considerano soprattutto le merci, i servizi e le forme di scambio registrate come transazioni a mezzo moneta. Le esportazioni (vendite di beni e servizi) e le importazioni (acquisti di beni e servizi) di tutti gli operatori di un paese vengono ...

Leggi Articolo »

I vigneti e vino nel mondo. L’Italia è 4a per ora.

Dal 5 al 10 luglio di quest’anno si è svolto il 38° Congresso del OIV (Organizzazione mondiale della Vigna e del Vino). Cosa fa L’ OIV? E perchè, voglio dedicargli questo post. Tale organizzazione, a cui aderiscono 35 Stati sovrani, é stata creata nel 2001 ed è definita come organismo intergovernativo di tipo scientifico e tecnico, di competenza riconosciuta nell’ambito della vigna, ...

Leggi Articolo »

Combattere la contraffazione con il FALSTAFF

Il sistema FALSTAFF, elaborato recentemente dall’Agenzia delle dogane, è il più innovativo sistema antifrode al momento attivato nel nostro paese, ma solo poche aziende agroalimentari ne stanno usufruendo, dalle nostre informazioni sono solo 5 i Consorzi di Tutela che hanno aderito a questo sistema pure essendo in continua espansione il fenomeno contraffattivo agroalimentare. Per questo ho chiesto allora al ministro Martina ...

Leggi Articolo »

Latte in polvere per i formaggi. Ministro intervenga

“Che le regole dell’UE fossero a tratti assurde lo sapevamo già, ma questa settimana abbiamo avuto l’ennesima conferma di quanto queste regole non tutelino l’agroalimentare italiano“. Con queste parole oggi ho incalzato il Governo per chiedere l’intervento italiano nella vicenda del formaggio fatto con il latte in polvere. La Commissione europea ha, infatti, recentemente messo in mora il nostro Paese per violazione ...

Leggi Articolo »

Vertice Ue e Cina. Che fine faranno i nostri prodotti tipici?

“Riconoscere la Cina come ‘economia di mercato’ sarebbe un colpo mortale per le nostre imprese e per il nostro made in Italy in quanto comporterebbe la sospensione di importanti misure antidumping, volte a contrastare la vendita di merci cinesi a prezzi inferiori a quelli di produzione del mercato interno Ue”. E’ quanto dichiara il deputato 5stelle Filippo Gallinella in merito ...

Leggi Articolo »

Etichettatura e made in Italy, facciamo attenzione

La questione per me è semplice, il consumatore deve poter sapere al momento dell’acquisto da dove vengono le materie prime che compongono il prodotto agroalimentare e dove è stato fatto. La cosa però è più complessa di queste quattro parole. In primo luogo bisogna chiarire la differenza tra il concetto di “etichettatura” e “made in”. L’etichettatura dei prodotti è un insieme ...

Leggi Articolo »

La politica della Pesca

Molti mi hanno scritto che parliamo poco di pesca rispetto al tema agricoltura e per questo dedico questo “post” al tema “la politica della pesca”. Partiamo dicendo subito che dal 2009 il settore della pesca è un’area di competenza esclusiva dell’Unione europea. La Politica Comune della Pesca (CFP) definisce per ciascun stato membro le lo sforzo di pesca (prelievo) massimo ...

Leggi Articolo »

“Made In” , FLOP negoziato UE. Con il TTIP spariremo

Il negoziato sul “made in” è lo specchio dei rapporti di forza in Europa e l’Italia purtroppo è sempre tra i “deboli”. Il nulla di fatto con il quale si è concluso il consiglio competitività di ieri ne è la dimostrazione più evidente; ma non ci sorprende. Il nostro Paese attende lo sblocco di questa misura da almeno cinque anni. ...

Leggi Articolo »

Etichettatura, l’Europa dice NO!

Ieri, mercoledì 20 maggio la commissione europea ha pubblicato, come disposto dal regolamento Ue 1169/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori,  due relazioni riguardanti l’indicazione obbligatoria dell’origine in etichetta.  Entrambi i rapporti – riferisce un comunicato – concludono che “i benefici di nuovi requisiti per un’etichettatura obbligatoria non controbilanciano in modo chiaro i costi e regole volontarie ...

Leggi Articolo »